Nuovi regolamenti e normative sulle fermate per i bus turistici nella città della Spezia. Stessa cosa anche per i turisti che vorranno raggiungere le Cinque terre in treno. La stazione centrale della Spezia non verrà usata come partenza per le Cinque terre di conseguenza nemmeno i bus turistici si possono fermare in via Fiume.

La stazione ferroviaria di Migliarina diventerà la base di partenza dei treni per le Cinque terre.

«Cambiando la partenza di quei convogli potremmo sgravare quell’angolo del centro storico da un problema viabilistico e di inquinamento… Il nodo è quello dei bus turistici che sostano sotto la stazione, nello slargo di via Fiume dove c’è la piccola porzione di giardini di piazza Caduti del lavoro» ha detto sindaco Peracchini

«Pensiamo a due soluzioni: l’area ex Ip oppure la zona del Megacine a Bragarina. A quel punto non si creerebbero più i disagi che viviamo in questi anni» ha detto sindaco Peracchini, riferendosi alle fermate dei bus turistici.

Pullman turistici sosta e tariffe della città La Spezia.

La salita e discesa dei passeggeri nella città della Spezia è a pagamento e costa 10 euro al giorno per un limite di tempo dai 15 ai 30 minuti massimo, è compreso nella tariffa se si usa uno dei parcheggi a pagamento che non hanno limiti di tempo.

Le tariffe per il ticket giornaliero dei parcheggi sono:

  • 50 euro - un giorno, dalle 6 alle 17 
  • 80 euro - due giorni, dalle 6 alle 17 
  • 100 euro - tre giorni, dalle 6 alle 17
  • 130 euro - quattro giorni, dalle 6 alle 17 
  • 160 euro - cinque giorni, dalle 6 alle 17 
  • 180 euro - sei giorni, dalle 6 alle 17 
  • 200 euro - sette giorni, dalle 6 alle 17

Intervista all'assessore Kristopher Casati - Gazzetta della Spezia